top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreData Protection Forum 2024

COSA INSEGNA L’ATTACCO RANSOMWARE ALLA BRITISH LIBRARY

Aggiornamento: 15 feb

La sicurezza informatica è un ambito specialistico dedicato alla salvaguardia di sistemi Ict, reti e dati da intrusioni, minacce e accessi non autorizzati. Questa disciplina, caratterizzata da un continuo processo di aggiornamento, si adatta costantemente all'evolversi della complessità delle nuove sfide nel panorama delle minacce digitali.

Nel contesto in cui viviamo, la necessaria allocazione di risorse economiche per la sicurezza informatica aziendale consente di sopperire ai rischi e alle potenziali conseguenze di un attacco informatico esterno. Sottovalutare l'importanza della sicurezza informatica aziendale potrebbe compromettere l'affidabilità e l'integrità dei dati aziendali, generando impatti negativi sulla reputazione dell'azienda, sulle relazioni con gli stakeholders e causando costi significativi per la risoluzione di problemi.


Pur implementando misure precauzionali ritenute adeguate, gli attacchi informatici possono comunque generare conseguenze impreviste: un esempio tangibile può essere illustrato dall'attacco informatico che ha recentemente interessato la British Library, la biblioteca nazionale del Regno Unito che rappresenta una delle più grandi e prestigiose biblioteche del mondo e svolge un ruolo cruciale nella conservazione del patrimonio culturale britannico e offre risorse e servizi per la ricerca e l'educazione.















British Library (Fonte: Sky)


Nell’ottobre 2023, in seguito a un attacco ransomware a cui non è stato pagato il riscatto, la biblioteca si è trovata a dover investire oltre 10 volte l’ammontare del riscatto (600.000£) per ricostruire i servizi digitali che sono andati persi durante l’attacco, oltre ad aver visto centinaia di migliaia dei propri file pubblicati online, insieme ai file personali dei clienti e dei dipendenti.

I disagi causati dall’evento perdurano tutt’oggi e passerà altro tempo prima di poter tornare a una sorta di normalità. Inoltre, sono dovuti intervenire in prima persona per proteggere i dati degli utenti caricati sul dark web.


Roly Keating, Amministratore Delegato di British Library, ha scritto sul blog della British Library: “Anche se questo tipo di attacco era qualcosa per cui ci eravamo preparati e provati, e avevamo preso provvedimenti per proteggerci, non è stato meno scioccante quando è successo. […] L'esperienza degli ultimi due mesi ha messo in luce un grande paradosso per le istituzioni della conoscenza nell'era digitale. Il nostro profondo impegno per l'apertura, l'accesso e la scoperta significa che abbracciamo pienamente le incredibili possibilità che la tecnologia consente. In qualità di custodi delle nostre collezioni, ci troviamo anche ad affrontare una sfida sempre maggiore nel mantenere il nostro patrimonio digitale al sicuro dagli attacchi.”.

34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Rassegna Stampa

Rassegna stampa relativa al Data Protection Forum 2024, svolto a Treviso, presso l'auditorium Fondazione Cassamarca il giorno 10 maggio 2024 dalle ore 9:00.

Commenti


bottom of page