top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreData Protection Forum 2024

L'IMPORTANZA DI PROTEGGERE LE NOSTRE CHIAVI DIGITALI

Le password sono le chiavi virtuali che consentono l'accesso al nostro mondo digitale, una vasta rete di servizi online che abbraccia la pubblica amministrazione, i servizi sanitari regionali, gli e-commerce, i portali di informazione e le piattaforme di intrattenimento. Queste credenziali sono essenziali per proteggere le nostre informazioni personali, tra cui dati finanziari, informazioni sulla salute, interessi personali e relazioni ed è indispensabile prestare la massima attenzione alla sicurezza e alla cura con cui le conserviamo. Immaginate di lasciare le chiavi di casa attaccate alla porta o di scrivere il PIN del bancomat sulla carta stessa: sarebbe impensabile. Tuttavia, spesso non prestiamo la stessa attenzione alla protezione delle nostre password.

L'uso di password deboli, facili da indovinare o ripetute su vari siti e servizi è un grave rischio per la nostra sicurezza. Utilizzare invece password uniche e complesse per ogni account è essenziale per proteggere le nostre informazioni personali da accessi non autorizzati.

Inoltre, le password devono essere trattate con cura e non dovrebbero essere condivise con altri: è consigliabile utilizzare strumenti di gestione delle password che possono aiutare a generare e memorizzare in modo sicuro le credenziali di accesso.


Ricordiamo che nel nostro mondo digitale, le password sono la prima linea di difesa contro gli accessi non autorizzati. Bisogna prendere sul serio la sicurezza delle nostre chiavi digitali: la nostra privacy e la nostra sicurezza dipendono anche da questo semplice ma fondamentale passo.

Innanzitutto, è necessario comprendere l'importanza di utilizzare password lunghe e complesse, composte da una combinazione di caratteri maiuscoli, minuscoli, numeri e caratteri speciali. Un esempio significativo è l'impatto sulla sicurezza delle password di 8 caratteri: l'aggiunta di una sola lettera maiuscola e un carattere speciale può aumentare drasticamente il tempo necessario per decifrarla, rendendo così la password molto più sicura contro gli attacchi informatici. Ad oggi sembra un concetto banale ma basti pensare che le password più comuni al mondo sono ancora "123456" (utilizzata da 103mln di account), "qwerty" (utilizzata da 22mln di account) e "password" (utilizzata da 20mln di account).

 

Gli esperti di sicurezza informatica raccomandano l'adozione di password uniche e lunghe, di almeno 12 caratteri, che includano una varietà di caratteri casuali, fondamentali per garantire la sicurezza delle nostre informazioni digitali.

Per semplificare la creazione e la memorizzazione delle password sicure, si consiglia di utilizzare frasi di senso compiuto, facilmente memorizzabili, e trasformarle in password aggiungendo numeri o caratteri speciali. Ad esempio, "MiPiaceIlTiramisù!" o "7giorninPugli@" sono password robuste create da frasi di uso comune.

 

È importante evitare l'uso di nomi propri, date di nascita o altre informazioni personali nelle password, poiché tali informazioni sono facilmente accessibili sui social network e possono essere utilizzate da software di hacking avanzati per indovinare le credenziali.

Inoltre, è possibile verificare regolarmente se gli account posseduti sono stati compromessi utilizzando strumenti online come "Have I been pwned?". Se si verifica una compromissione è fondamentale cambiare immediatamente le password associate per proteggere i nostri account e dati personali.

 

La sicurezza delle password è una responsabilità personale che contribuisce significativamente alla protezione della nostra identità digitale e della nostra privacy online.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page