top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreData Protection Forum 2024

I RISCHI INFORMATICI NELL'ERA DELLO SMARTPHONE

Aggiornamento: 25 mar

L'avvento degli smartphone ha indubbiamente rivoluzionato il modo in cui interagiamo con il mondo digitale, offrendo una vasta gamma di possibilità e vantaggi. Tuttavia, insieme alle sue innegabili qualità positive, l'uso diffuso degli smartphone ha anche sollevato importanti questioni riguardanti la privacy e la sicurezza dei dati personali.

Con un semplice tocco dello schermo, possiamo navigare su internet, inviare messaggi, fare acquisti online e perfino gestire gli strumenti necessari per il lavoro, consentendo la comunicazione costante, l'accesso ai documenti e la gestione delle attività aziendali.

Tuttavia, proprio questa connettività costante e l'accesso ai dati sensibili rappresentano un rischio per la privacy e la sicurezza. Gli smartphone raccolgono e conservano una vasta quantità di dati personali, tra cui informazioni sensibili come la posizione geografica, i contatti, le comunicazioni, le transazioni finanziarie e molto altro. Proprio per questo motivo la violazione di uno smartphone da parte di un cyber criminale può essere molto più proficua e più dannosa della violazione di un computer.

 

Dal punto di vista tecnico una grande parte è determinata dalla gestione personale dello smartphone e delle app scaricate. I sistemi operativi degli smartphone sono perlopiù sistemi chiusi, in cui le app hanno accesso solo ed esclusivamente a tutto ciò che serve per farle funzionare (e non a tutto il sistema) e secondo i permessi concessi, per esempio l'accesso alla localizzazione, alla galleria, alla fotocamera, al microfono e via dicendo.

 

È indispensabile valutare bene da dove vengono scaricate le applicazioni. Il Google Play Store, il servizio di distribuzione digitale che permette di scaricare applicazione con il kit di sviluppo software Android, ha avuto un controllo meno minuzioso delle applicazioni al suo interno rispetto ai stesemi iOS fino al 2019, anno in cui è stata introdotta l’App Defence Alliance che permette, se scaricata, di identificare tutte quelle applicazioni che contengono dei malware.

Esistono anche altri Store non ufficiali per il download di applicazioni, da cui è bene diffidare per non rischiare di incorrere in truffe informatiche.

 

È essenziale adottare una serie di precauzioni per ridurre al minimo i rischi di compromissione della propria privacy.

Prima di tutto, è importante essere consapevoli dei potenziali metodi di violazione dello smartphone, tra cui l'accesso fisico non autorizzato al dispositivo da parte di persone vicine, l'installazione di malware attraverso link malevoli o l'utilizzo di strumenti sofisticati di intercettazione come gli IMSI Catcher.

Inoltre, è fondamentale prestare attenzione ai segnali di possibile compromissione dello smartphone. Segni come una durata della batteria ridotta, interruzioni improvvise delle chiamate, un aumento anomalo del traffico dati o un funzionamento anomalo del dispositivo possono indicare la presenza di malware o spyware.

Per proteggere attivamente lo smartphone, è consigliabile seguire alcune pratiche di sicurezza basilari: l'installazione di app solo da fonti attendibili come i negozi ufficiali di Google e Apple, la verifica delle autorizzazioni richieste dalle app durante l'installazione e l'aggiornamento regolare del sistema operativo per applicare le patch di sicurezza più recenti possono essere dei metodi efficaci per evitare le violazioni.


Infine, in caso di sospetto di compromissione dello smartphone, è consigliabile rivolgersi a esperti per sanificarlo o, se necessario, considerare la sostituzione del dispositivo. Mantenendo un'attenzione costante alla sicurezza e adottando pratiche corrette di utilizzo, è possibile proteggere in modo efficace i dati personali e preservare la propria privacy online.

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Rassegna Stampa

Rassegna stampa relativa al Data Protection Forum 2024, svolto a Treviso, presso l'auditorium Fondazione Cassamarca il giorno 10 maggio 2024 dalle ore 9:00.

Comments


bottom of page